venerdì 23 dicembre 2011

AUGURI!

Auguri di Buone Feste a tutti!

sabato 17 dicembre 2011

Il 20 dicembre alle ore 18.00 Consiglio Comunale a Lesa

Il Consiglio Comunale di Lesa è stato convocato per le ore 18.00 di martedì 20 novembre. All’Ordine del Giorno ci sono i seguenti punti:


1 - Lettura e approvazione dei verbali della seduta precedente


2 - Statuto Unione Comuni Collinari del Vergante – Modifiche ed integrazioni


3 – Trasferimento all’Unione dei Comuni Collinari del Vergante dei Servizi attinenti la Funzione 8 – viabilità


4 - Trasferimento all’Unione dei Comuni Collinari del Vergante dei Servizi attinenti la Funzione 10 – Settore Sociale


5 - Trasferimento all’Unione dei Comuni Collinari del Vergante dei Servizi attinenti la Funzione 4 – Istruzione


6 - Trasferimento all’Unione dei Comuni Collinari del Vergante dei Servizi attinenti la Funzione 8 – Polizia Locale


7 – Istituzione imposta di soggiorno – Esame e approvazione regolamento


8 - Approvazione Regolamento Comunale sull’occupazione del suolo pubblico mediante l’allestimento di dehors stagionali e continuativi


9 – Interpellanza di Lesa nel Cuore sulla Commissione del territorio

mercoledì 7 dicembre 2011

Un bilancio positivo, un appuntamento e un augurio

Da domani inizia la distribuzione del n° 22 del giornale Lesa nel Cuore. In prima pagina c'è un articolo della Presidente intitolato "Un bilancio positivo, un appuntamento e un augurio" che riportiamo integralmente: «Prima di tutto Buone Feste! Permettetemi un breve resoconto di fine anno e qualche annotazione personale: "Lesa nel Cuore" c'è, è ben viva! Il nostro giornale continua, è più arzillo che mai, e tutto questo soprattutto grazie ai molti Lesiani che ci seguono e ci sostengono fin dall'inizio. Abbiamo sempre sostenuto i Consiglieri dell'opposizione che hanno intrapreso per noi e con noi delle importanti battaglie civili.
Penso principalmente ai chiarimenti fondamentali richiesti ed "imposti" al Consiglio Comunale per quanto riguarda la tassa sui rifiuti. Alla campagna di protezione e sorveglianza per la Valle dell'Erno. Alle interrogazioni sulla questione delle scorie nucleari della ex (?) Centrale di Ispra, alle pressioni per accelerare i lavori per la Casa di Riposo. E ancora a tutti gli altri interventi determinanti per il nostro territorio di cui abbiamo dato conto puntualmente su queste pagine. Ma "Lesa nel Cuore" ha fatto anche altro cercando di stabilire un più approfondito legame tra le Comunità. Nel mese di marzo ha organizzato una serata dedicata all'ambiente e alla questione dei consumi energetici: Bollette Leggere. Nel mese di maggio alcuni volontari hanno ripulito uno dei sentieri più caratteristici di Lesa "La Via dei Morti". Nel mese di giugno presso l'area attrezzata è stata organizzata con grande successo e affluenza di Lesiani e non, l'alborellata. Nel mese sempre di giugno presso il Circolo di Comnago è stata organizzata cena con musica jazz che ha visto la presenza di numerosi residenti.
Nel mese di luglio, nonostante le previsioni di pioggia, il Teatro "Mobile" per le strade di Solcio ha rappresentato davanti ad un pubblico numerosissimo ed attento "Le Leggende d'Acqua e di Terra". Nel mese di luglio Il Cuore Rock di Lesa ha presentato gruppi della nostra area e di Milano. Nel mese di novembre la nostra castagnata ha concluso una stagione veramente positiva. Alcune delle iniziative ci hanno aiutato a organizzarne altre, ma tutte hanno avuto sempre uno scopo ben preciso: occuparci di Lesa. Come scritto nello scorso numero del giornale, "Lesa nel Cuore" ha compiuto i suoi due anni di pubblicazione, e allora mi sono presa la briga di ripercorrerne alcuni titoli: "Vorremmo essere l'anima della nostra collettività", "Le interpellanze di Lesa nel Cuore servono ai cittadini come al sindaco", "Noi nuove consigliere vorremmo maggior rispetto" (e capperi se se lo sono meritato!), "La situazione delle spiagge...", "Difendiamo la Valle dell'Erno", "Il lavoro dell'opposizione" e altri insieme a tante storie di gente comune del lago, alle storie delle Associazioni, e alle storie di e per i bambini... Non è facile coordinare e pubblicare un giornale sul territorio a tante voci. Nessuno, neanche l'Amministrazione Comunale, riesce a farlo. Noi andiamo avanti e speriamo di continuare a ricevere sostegno e idee per la nostra comunità. Fatevi sentire e arrivate numerosi alla nostra prossima assemblea che convocheremo!
Luisa Valenziani Presidente di Lesa nel Cuore»

giovedì 1 dicembre 2011

Cronaca del Consiglio Comunale del 30 novembre

Si è acceso solo nel finale il Consiglio Comunale di Lesa del 30 novembre, convocato alle ore 21.00 (finalmente!). Dopo la lettura e l'approvazione dei verbali della seduta precedente viene rapidamente approvato anche il nuovo Regolamento Edilizio, che recepisce alcune modifiche introdotte dalle mutate indicazioni di legge e una serie di adeguamenti (calcolo delle distanze tra edifici, installazione di impianti d'energia solare, ecc.) già passati al vaglio dal Consiglio Comunale. L'intero gruppo consigliare di Lesa nel Cuore si astiene invece sui punti 3 e 4 dell'Ordine del Giorno che riguardavano variazioni e assestamenti del Bilancio. Il Sindaco Grignoli illustra poi la sua Proposta di Istituzione di una Commissione per la Revisione del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale. In sostanza, spiega Grignoli, siccome il capogruppo di Lesa nel Cuore Gianni Lucini ha chiesto di poter utilizzare l'impianto audiovisivo della sala consigliare per poter illustrare le sue argomentazioni in Consiglio Comunale si ritiene necessario stabilire delle regole per tale uso. Lucini replica dicendo di non avere obiezioni alla proposta ma di ritenere sostanzialmente inutile la costituzione di una Commissione visto che le nuove regole potrebbero essere discusse e approvate direttamente dal Consiglio. Il Sindaco accetta. La proposta di costituire una Commissione specifica viene ritirata e il Consiglio Comunale dà mandato al Sindaco di formulare una proposta di modifica e sottoporla poi al Consiglio Comunale stesso. Al punto successivo tocca a Enrico Minniti, capogruppo di maggioranza, rispondere alla richiesta avanzata da  Lesa nel Cuore di dar vita a una Commissione Consiliare «...con il compito di indicare l'utilizzo del Fondi CIPE per misure di compensazione destinate ai Comuni e alle Provincie che ospitano centrali nucleari dismesse e impianti del ciclo di combustibile nucleare composta dal Sindaco o suo delegato, e da due Consiglieri Comunali, uno di maggioranza e uno di minoranza». In sostanza Minniti dichiara il voto contrario della maggioranza nei confronti della proposta ritenendo che il criterio di partecipazione dell'opposizione sia già soddisfatto dall'impegno del Sindaco a convocare la Conferenza dei Capigruppo, già composta appunta dal Sindaco stesso più il capogruppo di maggioranza e quello di minoranza. Si passa quindi al voto e la proposta di costituzione della Commissione viene respinta a maggioranza. (http://www.lesanelcuore.com/2011/10/su-ispra-avevamo-ragione-lesa-ottiene-i.html) L'Assessore Savazzi si incarica poi di rispondere all'interpellanza presentata con la quale Lesa nel Cuore chiede perché il vecchio sentiero chiamato “Strada dei Morti” che collega la via delle Azalee con la strada Provinciale per Massino Visconti, ripulito e ripristinato l'8 maggio dai volontari di Lesa nel Cuore nei primi giorni di settembre, cioè a tre mesi esatti dalla ripulitura, l'antica "strada dei morti" non sia stata fatto oggetto di alcun  intervento di manutenzione con il risultato di essere tornata pressoché impercorribile. (http://www.lesanelcuore.com/2011/09/vanificato-il-lavoro-dei-volontari-che.html) Nella sua risposta Savazzi dichiara che la scarsità delle risorse a disposizione del Comune rende pressoché impossibile provvedere alla manutenzione degli oltre 25 chilometri di sentieri che caratterizzano il territorio del Comune di Lesa e che, proprio per non vanificare il lavoro delle associazioni e dei volontari, si sta pensando a favorire una sorta di "adozione" dei sentieri da parte delle Associazioni stesse. Gli replica la consigliera Tiziana Tozzi di Lesa nel Cuore auspicando un miglior coordinamento e una maggiore attenzione. Più complessa è la risposta del Vice Sindaco Bertolio alla richiesta di chiarimenti sulle famose cartella aggiuntive per la Tarsu (Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) emesse e poi ritirate all'inizio dell'anno per evidenti vizi formali e sostanziali. (http://www.lesanelcuore.com/2011/10/come-e-finita-la-storia-delle-cartelle.html) Secondo quanto riferito i cittadini interessati sarebbero circa 600. A tutti è stato consentito di verificare e correggere gli errori e al Comune di Lesa l'errore non sarebbe costato nulla salvo 3.000 euro di spese postali. Di fronte all'obiezione della consigliera Celestina Diana di Lesa nel Cuore che fa presente come «...3.000 euro non sono noccioline, soprattutto in questi tempi...» il Sindaco assume l'impegno di riverificare anche questo onere con la ditta concessionaria. La penultima interpellanza riguarda la pulizia dei tombini di raccolta delle acque piovane. (http://www.lesanelcuore.com/2011/10/lesa-sistema-di-raccolta-delle-acque.html) L'Assessore Savazzi fa presente come l'Amministrazione stia facendo del suo meglio a fronte di una costante mancanza di risorse e come le recenti piogge non abbiano provocato particolari inconvenienti. Gli risponde il consigliere Mario Conterio di Lesa nel Cuore rilevando che ci si è mossi solo dopo e grazie alle sollecitazioni dell'opposizione e osservando che, in ogni caso, il lavoro non è terminato. L'ultima interpellanza riguarda la Valle dell'Erno. (http://www.lesanelcuore.com/2011/11/peggiorata-la-situazione-idrogeologica.html) Lesa nel Cuore chiede al sindaco quale sia la valutazione del Comune sul reale rischio idrogeologico della Valle dell'Erno, in particolare nelle aree di cantiere della ditta Gator, la titolare della concessione per la realizzazione della centralina idroelettrica; quali strumenti siano stati attivati per prevenire il rischio; quali siano i provvedimenti precauzionali assunti a breve e a medio termine; se e per quale ammontare sia stato chiesto risarcimento dei disagi creati e delle spese sostenute dal Comune alla ditta Gator quali provvedimenti ha intenzione di assumere o abbia assunto di fronte a questa situazione, fonte di evidenti disagi e rischi; se non sia il caso di inviare alla Magistratura gli atti relativi per una valutazione di eventuali responsabilità penali nella gestione della vicenda. Il Sindaco risponde con una lunga relazione annunciando che dopo l'avvio di una serie di procedure di verifica sono state inviate richieste di messa in sicurezza dei cantieri e di chiarimenti circa le intenzioni della Gator di continuare i lavori. Sulla situazione idrogeologica della Valle interviene anche il geologo Dott. Isoli rilevando come le situazioni di pericolo idrogeologico siano esistenti nella Valle dell'Erno anche prima dell'avvio dei lavori per la Centrale. Gianni Lucini, capogruppo di Lesa nel Cuore, ribadisce che proprio la situazione iniziale doveva suggerire di evitare interventi come quello messo in atto per la realizzazione dell'impianto Gator. Ribadisce poi che, a fronte dei costanti ritardi e delle dilazioni della ditta non si capisce perché nessuno proceda a revoche delle autorizzazioni. «Ho l'impressione di non trovarmi di fronte a una situazione lineare. A nessuno è concesso di prendersi gioco della logica prima ancora delle leggi - conclude Lucini - per questo abbiamo chiesto al Sindaco di impacchettare tutti i documenti dall'inizio della procedura autorizzativa a oggi e di inviarli alla Magistratura...»