mercoledì 25 luglio 2012

Un'antenna sopra l'Hotel Aries di Lesa? No grazie!

Riportiamo il testo del volantino diffuso dal Comitato "Antenna? No Grazie!". Lo appoggiamo e chiediamo sostegno tecnico e legale contro la decisione.
Contattateci a lesanelcuore@libero.it o contattate il Comitato "Antenna? No Grazie!"
Se volete manifestare la vostra contrarietà potete scrivere anche all'Hotel Aries all'indirizzo: info@arieshotel.net

Questo è il testo del volantino:

PERICOLO ANTENNA

Vogliono installare una pericolosa antenna per telefonia sopra l'Hotel Aries di Lesa...a pochi metri da casa tua!!...
Recenti studi hanno confermato il rischio di tumori e leucemie per chi abita in un raggio di 300 metri di distanza dalle antenne. Le scuole sono a solo 100 metri!
Le antenne sono necessarie ma devono essere installate fuori dai centri abitati non a ridosso delle abitazioni.
Tu vuoi correre rischi?...Vuoi rischiare la salute tua e dei tuoi figli?...noi noi!..
Anche tu non cedere alle lusinghe dei gestori!
Fatti sentirei, fai girare la voce!...
Occorre muoversi subito...dobbiamo fermarli...
Se vuoi contattaci al n° 0322-77679
Comitato "Antenna? No, Grazie!"


sabato 7 luglio 2012

Leggende di diavoli e santi: torna a Lesa il teatro itinerante

Lo sapevate che Alberto Besozzi prima di naufragare davanti alla rupe di Santa Caterina aveva rapinato un anziano Lesiano? Vi è mai capitato, in una notte di Luna piena, di incontrare un trio di streghe in riva al lago, illuminato dalla luce dell' astro consenziente?
Domenica 15 luglio torna, con un nuovo spettacolo, la Compagnia teatrale torinese lilith§ teatronirico, guidata da Noemi Binda, originaria del Lago Maggiore e Sonia Camerlo.
Dopo il successo dello scorso anno, la Compagnia ci propone un nuovo spettacolo itinerante in cui gli attori rievocheranno personaggi legati al nostro territorio ed eventi evocati dai luoghi che tutti i giorni attraversiamo.
Il pubblico verrà invitato a "imbarcarsi" per un viaggio di scoperta e sarà guidato dalla musica (suonata dal vivo) a compiere un percorso attraverso le vie del centro storico di Lesa e il lungolago.
L’idea che ha dato avvio a questi eventi, il primo dell’anno scorso a Solcio, è quella di riscoprire il nostro territorio attraverso l’esperienza del teatro.
Quali leggende saranno raccontate ed evocate dai luoghi che attraverseremo? Chi ha detto che i luoghi non hanno un’anima? Forse non conosce la chiromanzia dei muri, infatti, c’è chi afferma che “nelle loro rughe, nelle loro sbrecciature, nei loro solchi, c’è la storia, c’è l’oroscopo delle generazioni”. È possibile vedere le voci dei muri, leggere storie “sugli intonaci slabbrati, sui palinsesti di stucchi e di calcine, che gli uomini sovrappongono sulle loro dimore”. Ogni strada è un grande libro di cui ogni facciata di casa è una pagina. “Leggervi è un terribile dono, perché i muri sanno molto di più dell’uomo”. Speriamo che lo spettacolo riesca a condurre anche tutti voi attraverso l’anima dei luoghi.

Informazioni sullo spettacolo
Partenza alle h 21:00 di domenica 15 luglio dal piazzale accanto all'imbarcadero sul lungolago di Lesa.
Si consiglia di indossare scarpe comode
Drammaturgia e regia: Noemi Binda, Sonia Camerlo
con: Noemi Binda, Sonia Camerlo, Silvia Martino, Alessio Rossone, Letizia Santucci
Musiche dal vivo: Francesco Rocco
Lo spettacolo è a offerta libera