venerdì 13 dicembre 2013

Martedì 17 dicembre c'è il Consiglio Comunale

Martedì 17 dicembre alle ore 18.15 (non ci sono più parole per commentare l'orario) si riunisce il Consiglio Comunale presso il Salone dell'ex Società Operaia. All'ordine del Giorno ci sono i seguenti punti:
1.     lettura ed approvazione verbali seduta precedente
2. trasferimento all'Unione dei Comuni collinari del Vergante delle funzioni fondamentali e non - legge 135/2012 - legge regionale 11/2012- atto di indirizzo
3. convenzione per il conferimento della funzione di protezione civile all'Unione dei Comuni collinari del Vergante - approvazione
4. gestione campo sportivo comunale via Davicini asd Lesa Vergante - proroga contratto
5. comodato d'uso gratuito locali ex Società Operaia alla Società Canottieri Lesa - proroga
6. valutazioni su mantenimento - dismissione partecipazioni societarie - art. 3 comma 27 legge 244/2007
7. modificazioni al p.r.g.c. vigente ai sensi del comma 12° art. 17 della l.r. 56/77 e s.m.i. – approvazione
seguirà comunicazione del sindaco in merito ai lavori di salvaguardia e messa in sicurezza del muro di contenimento a lago del parco dei glicini e realizzazione delle infrastrutture accessorie alla rete viaria per il collegamento con il comune di Belgirate

venerdì 22 novembre 2013

Giovedì 28 c'è il Consiglio Comunale. Tra i punti l'interpellanza di Lesa nel Cuore sulla Cavallini

Giovedì 28 alle ore 21 si riunisce il Consiglio Comunale presso la Sala Consigliare (ex Società Operaia). Tra i punti c'è l'interpellanza di Lesa nel Cuore sulla Cavallini
Questo l'ordine del Giorno
1 - Lettura e approvazione verbali seduta precedente
2 - Modifica dello Statuto del Consorzio Intercomunale dei Servizi Socio Assistenziali e istituzione della figura del Segretario
3 - Art. 175 D.LGS 267/2000 - Assestamento al Bilancio di Previsione Anno 2013
4 - Interpellanza su terreni di proprietà Cavallini presentata dal Gruppo Consiliare "Lesa nel Cuore"
Nello specifico di questa interpellanza, riferita all'ipotesi di cessione di parte dei terreni a un investitore privato si chiede:
• a che punto è la definizione delle perizie sul valore degli immobili
• chi ha pagato le perizie
• che valori sono stati stimati
• a che punto è la trattativa con l'investitore privato
• se l'istituto Bonfantini è stato informato di quanto sta accadendo e se si qual'è la sua opinione nei confronti di una eventuale permuta con inevitabile sottrazione di terreni

martedì 19 novembre 2013

Lesa nel Cuore si prepara alle elezioni con tanta passione

Chiunque si riconosce nei nostri valori e vuole contribuire alla costruzione di un programma elettorale può partecipare ai laboratori civici che stiamo costituendo

Sono passati quasi cinque anni e a maggio del prossimo anno saremo chiamati a decidere chi condurrà la nuova amministrazione e farà scelte che non saranno circoscritte all’arco temporale del mandato elettorale ma ricadranno sulla collettività negli anni a venire.
Lesa nel Cuore è un gruppo nato dall’esperienza di numerosi cittadini che si è presentato con una propria lista elettorale alle scorse elezioni amministrative. La volontà era, ed è, quella di poter condurre la comunità di Lesa a migliorare la qualità della vita e dei servizi del proprio Comune attraverso uno sviluppo sostenibile consapevoli della responsabilità nei confronti del futuro: ogni nostra scelta implica conseguenze sul domani di cui ci dobbiamo far carico oggi.
In questi cinque anni il gruppo si è modificato, alcuni componenti sono cambiati e molte persone si sono avvicinate. Ne è nata una squadra che lavora costantemente per il bene comune e che si è  impegnata nelle battaglie per la difesa del territorio e degli interessi della collettività.
Ogni battaglia è stata portata avanti a volte con successo, altre volte con minor successo: tutte hanno avuto tutte lo scopo di tutelare il nostro territorio e di controllare le spese sostenute da questa amministrazione e che graveranno sui cittadini, tutti  noi, per i prossimi anni.
I temi di discussione  sono apparsi sui nostri mezzi d’informazione, blog e giornale, veri e propri strumenti di partecipazione nei quali le persone hanno potuto esprimere le loro opinioni, a volte in accordo a volte in disaccordo con Lesa nel Cuore. Anche le posizioni in contrasto hanno contribuito ad alimentare il dibattito politico e la passione che ha caratterizzato le nostre attività in questi anni: Passione per Lesa.
Il giornale Lesa nel Cuore è stato lo strumento di confronto che ci ha consentito di conoscere l’opinione dei lesiani, partendo da questa esperienza partecipativa vogliamo lanciare un invito a tutti i cittadini che come noi hanno voglia di progettare il futuro. Chiunque si riconosca in questi valori e voglia
contribuire alla costruzione di un programma elettorale partecipando ai laboratori civici che stiamo costituendo sui seguenti temi:
  •  assistenza, solidarietà e strutture del sociale
  • lavoro,
  • ambiente e territorio,
  • giovani,
  • cultura e scuola,
  • turismo,
  • partecipazione,
  • struttura dell’amministrazione comunale
Sappiamo bene che il Comune di Lesa è la somma di cinque comunità ben distinte e gelose della propria particolarità. Per questo faremo riunioni a Calogna, Comnago, Lesa, Solcio e Villa Lesa. Per partecipare è sufficiente scriverci alla consueta email lesanelcuore@libero.it oppure inviarci la scheda allegata a questo numero del giornale sia per posta che consegnandola ai "postini" che recapitano il nostro giornale.
Come sempre immaginiamo una amministrazione partecipata che ascolti le esigenze dei cittadini attraverso la messa in campo delle competenze che ognuno di noi possiede per progettare insieme il futuro di Lesa.

Matteo Nerini Molteni (dal n° 41 del nostro giornale "Lesa nel Cuore")

lunedì 11 novembre 2013

Grazie!




Ringraziamo tutte le persone (e sono tantissime) che hanno partecipato sabato 9 e domenica 10 alla castagnata di Lesa Nel Cuore. È stata una castagnata da record sia per quanto riguarda le presenze che per i contributi. Grazie! Sappiamo di poter contare su di voi  nella lunga camminata verso le elezioni amministrative del maggio prossimo

lunedì 4 novembre 2013

Vi aspettiamo alla castagnata di Lesa nel Cuore

Vi aspettiamo alla castagnata di Lesa nel Cuore

Sabato 9 e domenica 10 novembre, sul piazzale ex cantieri di Solcio

Se vi piace il nostro giornale, se siete interessati al lavoro dell’Associazione Lesa nel Cuore, se volete sostenerci, criticarci o magari solo conoscerci venite a trovarci alla Castagnata. Staremo insieme in allegria, con un buon bicchiere, gustose castagne e altre stuzzicanti suggestioni gastronomiche. L’utile delle due giornate servirà a sostenere le nostre iniziative e soprattutto a garantire l’uscita del nostro giornale. Ci vediamo là..


giovedì 17 ottobre 2013

Il Comune di Lesa recepisce le osservazioni di Lesa nel Cuore e dice no alla Centrale dell'Erno

Lesa nel Cuore: apprezziamo il fatto che il Sindaco abbia recepito le nostre osservazioni sulla Valle dell’Erno. Assurda la proroga della concessione alla GATOR

«Uno dei nostri obbiettivi è sempre stato la tutela del bene comune e per garantirla il nostro impegno e presidio sono costanti perchè abbiamo a cuore la salute e il bene dei nostri concittadini. I fatti stanno dimostrando che anche delle persone normali sono in grado di fermare le ingiustizie. Avere la testa dura a volte porta risultati. ». Così commenta Tiziana Tozzi, capogruppo consigliare di Lesa nel Cuore la presa di posizione del Sindaco del Comune di Lesa nella Conferenza dei Servizi convocata per rispondere alla richiesta di concedere un’ulteriore proroga alla ditta GATOR, la cui concessione è scaduta nel mese di agosto. «Abbiamo preso atto con soddisfazione che il Comune di Lesa abbia recepito gran parte delle nostre osservazioni sull’argomento. Nel documento la nostra posizione critica viene citata e giustamente utilizzata per far pesare il parere negativo sulla proroga. Con la stessa onestà con la quale critichiamo l’operato di questa amministrazione oggi riconosciamo che la stessa ha tenuto una posizione corretta in difesa del nostro territorio anche se avremmo preferito che fin dall’inizio di fosse detto un netto “no” senza condizioni. Nella situazione attuale purtroppo interessi ed enti estranei al nostro territorio hanno finito per prevalere e, nonostante il voto contrario del Comune di Lesa, la Conferenza dei Servizi ha dato parere favorevole alla proroga. Noi non ci arrendiamo e, se il Sindaco vorrà, siamo pronti a fare fronte comune contro questa ferita inutile inferta al nostro territorio. In ogni caso la nostra posizione non cambia. È una garanzia per tutti e Lesa nel Cuore sarà sempre a disposizione di chi non è disposto a rinunciare a far valere i propri diritti...»

Il testo del parere del Comune di Lesa

L'Autorizzazione unica per l'impianto idroelettrico del torrente Erno risale al gennaio 2009. I lavori di ampliamento della strada della valle dell'Erno" iniziarono nella prima metà del 2011 per essere subito sospesi a partire dal mese di agosto.
Le sole opere eseguite risultarono la costruzione di un tratto di muro di contenimento della strada comunale della valle dell'Erno. Tale interruzione si è protratta nel tempo sino ad oggi. Infatti, nonostante i sopralluoghi chiesti dal Comune di Lesa e le richieste presentate alla ditta relative ai lavori mancanti e al collaudo di essi, i lavori sono stati ripresi e sospesi più volte ma mai completati, nonostante le continue sollecitazioni a farlo.
Questa situazione ha causato notevole disagio alla cittadinanza, soprattutto ai residenti e notevole impegno di tempo e forze del Comune di Lesa sia per monitorare l'andamento dei lavori sia per garantire la sicurezza di quanti utilizzavano la strada della Valle dell'Erno. A causa dell'instabilità del versante nel tratto iniziale in conseguenza dei lavori, in occasione di eventi meteorologici intensi, ad esempio, si è dovuto attivare un servizio di protezione civile per garantire ai residenti la percorribilità in sicurezza della strada, 24 ore su 24, stante il rischio di franamenti del versante smosso. Inoltre, tale situazione e il suo prolungarsi indefinitamente, ha provocato le proteste e le polemiche nei confronti dell'Amministrazione Comunale.
Lo stato attuale dei lavori di ampliamento della strada, pone il Comune in difficoltà perché:
- Dal momento della concessione, gli interventi di manutenzione da parte del Comune sul tratto di strada interessato dai lavori si sono ridotti al minimo, in attesa del completamento dei lavori da parte del privato. Lo stato di abbandono attuale, aggravato dai lavori incompiuti, richiede maggiori risorse per ripristinare la sicurezza della strada.
- Per i lavori di costruzione del tratto di muro di contenimento è stato effettuato uno sbancamento del versante che ha compromesso i muri a secco dei terrazzamenti sovrastanti. Il problema non si è risolto completamente con la posa delle rete metallica e della bio stuoia. Sussiste il rischio di cadute di sassi sulla carreggiata stradale. Per ovviare sarà necessario posare una rete di protezione sulla sommità del muro di contenimento per impedire ad eventuali massi di rotolare sulla carreggiata.
Per le ragioni esposte, vista la nostra diretta esperienza ili gestione dei lavori si prende atto che la società GATOR non è stata in grado di gestire il progetto nella forma autorizzata. Nelle motivazioni per la richiesta di proroga viene indicata la necessità di adeguamento del progetto, attraverso una variante al momento attuale non nota alla conferenza. Mancando sufficienti informazioni su come la società GATOR intende portare avanti il progetto, sia dal punto di vista tecnico che, soprattutto, dal Punto di vista finanziario, il parere del Comune di Lesa relativamente ad una proroga del termine per la fine dei lavori non può che essere negativo.
Se anche il parere della Conferenza risultasse contrario alla concessione della proroga, il Comune di Lesa chiede comunque che i lavori iniziati sulla strada dell'Erno vengano completati, recuperando la fideiussione rilasciata da GATOR a favore della Provincia del VCO. Nel caso prevalesse, invece, una decisione positiva, tale proroga del termine dei lavori deve essere subordinata ad una serie di condizioni e garanzie verso il Comune di Lesa:
1. - I lavori sulla strada devono avere priorità rispetto all'impostazione di tutto il cantiere o, al più, essere eseguiti in concomitanza con la posa della condotta nella parte alta. L'ampliamento della strada deve essere  completato prima dell'inizio dei lavori di costruzione dell'edificio della centrale elettrica. Tale completamento è, peraltro necessario per consentire l'accesso carraio ai mezzi di lavoro in sicurezza. Vi sono tratti di strada con ripa a valle franata e/o instabile.
2. - Trattandosi di esecuzione di lavori da parte di una società privata su strada pubblica, dovrà essere prevista una fidejussione a garanzia della completa realizzazione delle opere a favore del Comune di Lesa, pari quindi all'importo dei lavori di sistemazione della strada ancora da realizzare compresi gli oneri accessori (I.V.A., collaudi, ecc.), come viene richiesto per l'esecuzione di opere pubbliche da parte di privati nell'ambito di realizzazione di piani convenzionati. In tal modo il Comune di Lesa, in caso di nuovo abbandono del cantiere, avrebbe le risorse necessarie per completare i lavori stradali, non potendosi permettere né di tenere una strada con opere incompiute né di finanziarne il completamento con proprie risorse, a scapito di servizi od opere di maggiore interesse per la collettività.
 Lesa, 26 settembre 2013
 Il Sindaco
Roberto Grignoli
 Il Responsabile U.T.
Marina Rizzato


lunedì 14 ottobre 2013

È uscito il numero 40 di "Lesa nel Cuore". Il piccolo giornale entra nel quinto anno di vita

Lesa nel Cuore entra nel quinto anno di vita

Un piccolo giornale che vive grazie ai tanti piccoli e grandi contributi economici di chi ci legge

Recuperando un ragionamento fatto l'anno scorso in occasione dell'uscita del numero trenta di "Lesa nel Cuore" se volete avere un'idea di quale sia il rapporto del nostro giornale con gli abitanti del nostro comune immaginatevi quaranta numeri distribuiti casa per casa in più di mille e cento nuclei abitativi. Sono circa quarantacinquemila copie recapitate a mano una per una dai volontari che garantiscono la distribuzione con qualunque tempo e in ogni periodo dell'anno. È quella la rete preziosa che ci fa arrivare nelle mani di lettori a volte attenti, spesso curiosi, qualche volta in disaccordo con quello che scriviamo. Abbiamo già detto che il giornale è entrato a far parte della vita del nostro comune e sapere di essere attesi, letti, commentati e anche criticati è una gran bella soddisfazione perché ci fa sentire utili, ci dice che la fatica di tenere in vita questo giornale è ripagata. Anche i contributi economici, piccoli o grandi che siano, sono una conferma del fatto che il nostro sforzo è apprezzato e gradito. Entriamo nel quinto anno. Chi l'avrebbe detto?

Lesa nel Cuore

domenica 22 settembre 2013

Valle dell'Erno. Chi pagherà per tutto questo?

Nonostante sulla Valle dell'Erno sembri essere calato il silenzio, Lesa nel Cuore non si adegua. I lavori della inutile e dannosa centralina sono sospesi da tempo, il riambientamento lontanissimo dall'essere realizzato, ma tutto tace. A questa sorta di sonnacchiosa indifferenza non si adegua  "Lesa nel Cuore" la cui capogruppo Tiziana Tozzi nei giorni scorsi ha presentato una interrogazione al Sindaco Grignoli reperibile qui: http://www.lesanelcuore.com/2013/09/valle-dellerno-un-pasticcio-senza.html
Giusto per dare un'idea della situazione pubblichiamo e invitiamo a far girare le foto scattate sulla dorsale della valle così com'è ora dopo il passaggio degli "invasori". Chi pagherà per tutto questo?
A sinistra la vecchia strada
.....e i sassi  messi dall'altra parte della strada
Autostrada nel bosco

Anche questa destinata al fondo valle?

Indizi di frane nel terreno a monte?
Devastazione

crepe nel terreno devastato
Massi pronti a rotolare verso il basso?
Distrutto il vecchio muro
Anche  questo materiale può scivolare a valle? 








venerdì 20 settembre 2013

Martedì 24 settembre c'è il Consiglio Comunale

È stato convocato per martedì 24 settembre il Consiglio Comunale. Indovinate a che ora? Alle 18.15.

1 - LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE

2 - RATIFICA DELIBERAZIONI GIUNTA COMUNALE

3 - ARTT. 175 E 193 - D. LGS. N. 267/2000 - VERIFICA DELLA GESTIONE FINANZIARIA E DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO

4 - CONVENZIONE TRA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DEL VERGANTE ED I COMUNI PER GLI IMPEGNI DI ORDINE ORGANIZZATIVO ED ECONOMICO - APPROVAZIONE

5 - COMMISSIONE PER IL MONITORAGGIO, LA RIDUZIONE E L'ABBATTIMENTO
DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE - SOSTITUZIONE MEMBRO DIMISSIONARIO

6 - INTERPELLANZA LOCALIZZAZIONE ANTENNE PRESENTATA DAL GRUPPO
CONSILIARE "LESA NEL CUORE"

venerdì 6 settembre 2013

Il degrado della Foce dell'Erno nella lettera e nelle foto di alcuni cittadini

Cara "Lesa nel Cuore"....

Buongiorno,

allegate alcune foto scattate alla Foce dell'Erno (lato Solcio) nei giorni scorsi.

Una bellissima area che si sta trasformando in un campeggio abusivo con conseguente degrado vista la mancanza di servizi igienici, l'unica  toilette disponibile è quella che si trova nelle vicinanze del bar,  sull'altro lato del fiume, con un cartello esposto che recita "1 Euro"  

per il suo utilizzo, toilette singola secondo noi già non in regola per la mancanza di suddivisione tra uomo e donna.
Tende che arrivano il venerdì e stazionano fino alla domenica sera con decine e decine di persone che vivono lì per tre giorni accendendo fuochi anche al di fuori dei barbecue di cemento.

Sono stati posizionati anche dei contenitori per la raccolta differenziata che rimangono sempre vuoti perchè l'immondizia viene messa nei contenitori, più comodi, posizionati nell'area tavoli.


Bisognerebbe controllare meglio e mettere soprattutto dei cartelli con un regolamento più rigido visto che attualmente non esiste alcuna comunicazione circa questa area che il comune così orgogliosamente continua a chiamare "attrezzata".

Non ci soffermiamo sulle condizioni dei barbecue perchè basta andare a vedere con i propri occhi.
Grazie per l'attenzione nella speranza che finalmente qualcuno possa prendere in mano la situazione e risolvere il problema visto che precedenti comunicazioni al Comune non hanno prodotto alcun miglioramento.
Cordiali saluti
Alcuni Cittadini di Solcio

martedì 3 settembre 2013

Valle dell'Erno, un pasticcio senza responsabili?

Nella foto: un'immagine della manifestazione contro la Centrale
Sulla Valle dell'Erno è calato il silenzio. I lavori della inutile e dannosa centralina sono sospesi da tempo, il riambientamento lontanissimo dall'essere realizzato, ma tutto tace. A questa sorta di sonnacchiosa indifferenza non si adegua la capogruppo di "Lesa nel Cuore" Tiziana Tozzi che nei giorni scorsi ha presentato una interrogazione al Sindaco Grignoli nella quale si rileva come
- siano ormai passati tre anni dall’avvio delle pratiche di occupazione d’urgenza dei terreni destinati a ospitare strutture relative alla nuova Centrale elettrica nella Valle dell’Erno;
- la stessa opera abbia usufruito di innumerevoli proroghe, a partire da quella che aveva previsto la chiusura dei lavori per il 9 febbraio 2011;
- tutta la storia dell'opera sia caratterizzata da anomalie a partire dal fatto che dopo un frettoloso inizio dei lavori per la Centrale idroelettrica della Gator in seguito alla diffida emessa da parte della Provincia del VCO, i due cantieri aperti risultavano poi chiusi e abbandonati;
- da dichiarazioni del Sindaco in Consiglio comunale risultava che la scadenza ultima della concessione fosse il 4 agosto 2013;
- a oggi non risulta ottemperata neppure la prescrizione (annunciata in un Consiglio Comunale) di riambientamento delle aree alterate dai lavori con il ripristino delle condizioni ambientali e visive precedenti.
Nell'interrogazione si chiede al sindaco di chiarire:

  • quale sia la situazione;
  • se e quando sia scaduta la concessione;
  • se e per quale ammontare sia stato chiesto risarcimento dei disagi creati e delle spese sostenute dal Comune ai titolari della concessione;
  • se non sia il caso di inviare alla Magistratura gli atti relativi per una valutazione di eventuali responsabilità penali a ogni livello nella gestione della vicenda.



venerdì 2 agosto 2013

In distribuzione il n° 39 del periodico Lesa nel Cuore

È in distribuzione il numero 39 del periodico "Lesa nel Cuore". Questo il sommario del numero:

A pagina 1
·        Ci sarà tempo per la festa

A pagina 2
·        Il porto di Solcio
·        Tina Diana lascia il Consiglio. Tiziana Tozzi è la nuova capogruppo di Lesa nel Cuore


A pagina 3
·        I due delfini
·        Vorrei
·        Better Days


A pagina 4 e 5
·        L’Unione dei Comuni di Lesa Belgirate e Meina ha deciso di realizzare il piano di localizzazione delle antenne per regolamentarne la presenza sul territorio
·        La risposta del Sindaco alla lettera pubblicata nel numero precedente
·        A colloquio con il Presidente dell’Unione Cumbo
·        ... e Lesa nel Cuore vuole saperne di più
·        Il fattore D
·        Come viene utilizzata l’imposta di soggiorno?


A pagina 6
·        Il CruciLesa
·        Ho protestato, ma la risposta non è per nulla convincente
·        Scusate se insisto ma...


A pagina 7
·        Gli appuntamenti della nostra zona nel mese di agosto e settembre
·        Sono, come vedete, uno di quei fortunati, il lavoro non è forzato

giovedì 1 agosto 2013

Votiamo contro perchè non ci avete dato gli atti in tempo!

«Chiedo che venga messo a verbale che i consiglieri Tiziana Tozzi, Mario Conterio, Giorgio Prini  e Carlo Diana del gruppo "Lesa nel Cuore" votano contro i punti 3 4 8 11 e 12 perché non hanno potuto disporre in tempo utile degli atti relativi». La dichiarazione di Tiziana Tozzi, al suo primo Consiglio Comunale in qualità di Capogruppo di Lesa nel Cuore, ha dato una sferzata d'energia al Consiglio Comunale di Lesa del 26 luglio che fino a quel momento era stato tranquillo. La replica del sindaco appare un po' impacciata. Per lui l'opposizione non può tenere questo atteggiamento. «Su alcuni punti, come la Tares, vi abbiamo addirittura consultato fino ai giorni prima del Consiglio». Secca la replica della Tozzi «Non è una questione di buona educazione, ma di diritti dell'opposizione. L'art. 11 del regolamento del Consiglio Comunale stabilisce, come è ovvio, che al momento della convocazione del Consiglio gli atti debbano essere a disposizione di tutti i consiglieri. Per i punti indicati non c'erano. Per questa ragione chiediamo anche che venga messa a verbale la nostra dichiarazione. Nel caso della Tares, poi, sapevate fin dall'inizio che sarebbe stata una questione complessa. Bastava cominciare prima...». 

martedì 23 luglio 2013

Venerdì 26 luglio Consiglio Comunale

Venerdì 26 luglio è convocato il Consiglio Comunale di Lesa. Naturalmente, seguendo un'inveterata pessima abitudine, è stato fissato alle 18,13.
Pazienza.
All'ordine del Giorno ci sono questi punti:

1 SURROGA DEL CONSIGLIERE DIMISSIONARIO SIG.A DIANA CELESTINA

2 LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE

3 REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ISTITUZIONE E L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO
COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES)

4 APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI
DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER LA DETERMINAZIONE
DELLA TARIFFA DELLA T.A.R.E.S. PER L'ANNO 2013

5 PROGRAMMA OPERE PUBBLICHE PER IL TRIENNIO 2013/2015 ED ELENCO
ANNUALE DEI LAVORI PER L'ANNO 2013 - APPROVAZIONE.

6 APPROVAZIONE PIANO VALORIZZAZIONE O ALIENAZIONE IMMOBILI

7 ACCETTAZIONE DONAZIONE PONTILI GALLEGGIANTI PER GOLFO DI SOLCIO

8 ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF ANNO 2013 - APPROVAZIONE RELATIVA
ALIQUOTA

9 ESAME ED APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2013 E PLURIENNALE 2013/2015

10 PROGRAMMA PER L'ANNO 2013 DEL FONDO PER INTERVENTI DA EFFETTUARSI SU EDIFICI DI CULTO E LORO PERTINENZE AI SENSI DELLA L.R. 7 MARZO 1989 N.15

11 LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EX SCUOLA ELEMENTARE DI SOLCIO PER FORMAZIONE CASA PER FERIE E SISTEMAZIONE AREA ESTERNA - L.R. 4/2000 - VINCOLO DECENNALE A FAVORE DELLA REGIONE PIEMONTE

12 APPROVAZIONE PROGRAMMA ANNUALE INCARICHI DI STUDI, RICERCHE, CONSULENZE E COLLABORAZIONI - ANNO 2013

13 INTERPELLANZA SULL'UTILIZZO DELL'IMPOSTA DI SOGGIORNO PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE "LESA NEL CUORE"

lunedì 8 luglio 2013

In distribuzione il n° 38 del periodico Lesa nel Cuore

È in distribuzione il numero 38 del periodico "Lesa nel Cuore". Questo il sommario del numero:
A pagina 1
·       Grande alborellata di Lesa nel Cuore
A pagina 2
·        Buone vacanze e… Occhio all’ambiente!
·        Una diversa concezione del recupero edilizio
·        La Valle dell’Erno che mi piace
A pagina 3
·        L’azalea bianca
·        Siamo in vacanza
·        Come vengono impiegate le risorse derivanti dalla tassa di soggiorno?
·        Salviamo la Riserva naturale Speciale del Fondo Toce
·        Una proposta di partecipazione... "economica"
A pagina 4 e 5
·        La Soprintendenza ha detto “no” all’installazione dell’antenna sull’Hotel Aries
·        Il rapporto con i Sindaci
A pagina 6
·        Il CruciLesa
·        Perchè svendere le case Cavallini?
·        Scusate se insisto ma...
A pagina 7
·        Gli appuntamenti della nostra zona nel mese di luglio
·        La marca pic







lunedì 10 giugno 2013

Anche quest'anno la Strada dei Morti è stata ripulita da Lesa nel Cuore

L'imbocco ripulito della Strada dei Morti
Sabato 8 Maggio i volontari di Lesa nel Cuore hanno effettuato i lavori di pulizia e ripristino dell'antico sentiero chiamato “Strada dei Morti” che collega la via delle Azalee con la strada Provinciale per Massino Visconti. Pulire i sentieri è un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica, un’occasione per conoscere meglio il nostro territorio e fare in modo che non sia cancellato dall’incuria. L’iniziativa unisce come sempre un gesto concreto di cura e pulizia con un gesto simbolico che rappresenta l’assunzione di responsabilità nei confronti dell’ambiente che viviamo e di un territorio la cui conservazione è un dovere di tutti.


Un gruppo di volontari di Lesa nel Cuore
Si scarica il materiale verde nell'apposito contenitore

lunedì 3 giugno 2013

L'8 giugno si pulisce la Strada dei Morti

Sabato 8 Giugno Lesa nel Cuore intraprenderà come ormai consuetudine la pulizia dei sentieri.
E anche quest'anno effettueremo la pulizia nella Strada dei Morti. Volontari e  amici si incontreranno alle ore 9 e 30 al Villaggio Olmo  di via delle Azalee. Vi aspettiamo numerosi

lunedì 20 maggio 2013

Martedì 28 maggio Consiglio Comunale

Martedì 28 maggio è convocato il Consiglio Comunale di Lesa. Naturalmente, seguendo un'inveterata pessima abitudine, è stato fissato alle 18,15.
Pazienza.
All'ordine del Giorno ci sono tre punti:

1 - LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE
2 - ART. 1 - COMMA 1 D.L. 08/04/2013 N. 35 - CONTRATTO DI ANTICIPAZIONE DI LIQUIDITA'
3 - DETERMINAZIONE DELLE RATE E DELLE SCADENZE DI VERSAMENTO DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI PER L'ANNO 2013

martedì 14 maggio 2013

Una strada da percorrere insieme da qui alle elezioni comunali


Sulla prima pagina del numero 35 del suo giornale “Lesa nel Cuore” ha pubblicato un documento nel quale annunciava la decisione di promuovere un confronto con tutti in vista delle prossime elezioni comunali che si terranno esattamente tra un anno. In particolare si annuncia l’intenzione di «... creare dei tavoli di lavoro aperti a chiunque voglia farne parte su temi di interesse specifico per il territorio lesiano, quali la tutela del territorio, le linee amministrative e i servizi alla persona» perché «...nelle intenzioni dell’associazione c’è la volontà di coinvolgere tutti i soggetti, singoli cittadini o associazioni, che abbiano a cuore il futuro del nostro paese e vogliano proporre temi di discussione o partecipare a discussioni aperte. Il futuro è partecipazione e siamo convinti che solo con l’aiuto di tutti potremo costruire un progetto condiviso per gli anni che verranno». Proprio perché mi ritrovo in queste parole vorrei sommessamente aggiungere alcuni piccoli ragionamenti e opinioni. È certo che tra un anno si vota. È altrettanto certo che l’attuale sindaco Roberto Grignoli (salvo improbabili proroghe) non potrà più candidarsi. Le certezze finiscono qui perché, per esempio, ancora non si può sapere con certezza quante schede avremo a disposizione. Può infatti accadere che, sulla base delle opzioni possibili contenute nella legge di riforma degli Enti Locali, gli elettori oltre a votare per il Sindaco e il rinnovo del Consiglio Comunale debbano anche scegliere il Presidente dell’Unione dei Comuni. Se non ci sono nuove norme però si vota solo per il Sindaco e il Consiglio Comunale. In ogni caso manca un anno e se siamo convinti della necessità di cambiare non possiamo far finta di nulla o aspettare le ultime settimane. Un’idea di cambiamento vero non può riguardare solo le persone ma deve investire l’idea stessa di come amministrare il futuro del Comune di Lesa e scegliere una strada nuova. Per questa ragione “Lesa nel Cuore” deve diventare un catalizzatore di proposte e di progetti in modo aperto. Ci si confronta, si ragiona e si discute nella consapevolezza che le differenze, tra persone che hanno gli stessi principi di fondo, sono una ricchezza importante. La stessa strada, a mio parere, va seguita nella scelta dei candidati, che saranno grosso modo la metà di quelli dell’altra volta perché la nuova legge ha riscritto i numeri delle rappresentanze. Il gruppo dei consiglieri comunali di Lesa nel Cuore, (tutti alla prima esperienza e, a mio parere, se disponibili, tutti da ricandidare) va integrato con persone la cui competenza e passione sia indiscutibile. Porrei un limite, che è quello che ho applicato a me stesso dimettendomi da consigliere e annunciando la mia non-ricandidatura: nessuno dei candidati deve avere più di sessant’anni. Abbiamo bisogno di nuove energie e di un rinnovamento anche generazionale e per quelli che sono “oltre” il limite penso che ci siano mille modi diversi di darsi da fare per la comunità e le proprie idee oltre a quello di sedere in un organo istituzionale. Naturalmente sono le mie idee. Il giornale e anche questo sito sono a disposizione di chi volesse aggiungere le sue o contestare la mia personalissima impostazione.
Gianni Lucini

martedì 23 aprile 2013

Lunedì 29 c'è il Consiglio Comunale



Il Consiglio Comunale è convocato per lunedì 29 aprile 2013 alle ore 21
All'Ordine del Giorno ci sono i seguenti punti:

1 Lettura ed approvazione verbali della seduta precedente
2 Riconciliazione delle partite debitorie e creditorie (art. 6 comma 4 d.l. 95/2012 -
legge 135/2012)
3 Approvazione rendiconto della gestione per l'esercizio finanziario 2012
4 Accettazione donazione terreno individuato al foglio n. 13 mapp. 523
5 Regolamento edilizio comunale - variante per approvazione allegato energetico
6 Regolamento di polizia mortuaria - modifiche ed integrazioni
7 Regolamento comunale dehors - integrazione
8 Interpellanza su trasporto pubblico presentata dal gruppo consiliare "Lesa nel Cuore"
9 Interpellanza su commissione toponomastica e onomastica stradale presentata dal gruppo consiliare "Lesa nel Cuore"
10 interpellanza sulla rinegoziazione del mutuo stipulato per il Porto presentata dal gruppo consiliare "Lesa nel Cuore"

martedì 9 aprile 2013

Sulle antenne un'assemblea pubblica in un orario da burocrati

I Comuni della nostra zona hanno indetto un'Assemblea Pubblica sul delicato tema delle Antenne per la telefonia. Naturalmente l'hanno indetta con soli tre giorni di preavviso (e si potrebbe anche accettare) e alle ore 17, un orario da burocrati che non tiene in alcun conto le esigenze e la vita delle popolazioni interessate. 

La loro speranza probabilmente è quella di ritrovarsi fra "addetti ai lavori"  senza troppe rotture di scatole da parte dei cittadini...



lunedì 8 aprile 2013

Il futuro è partecipazione - A un anno dalle prossime elezioni comunali Lesa nel Cuore si apre alla costruzione di un programma e di proposte condivise.


A un anno dalle prossime elezioni comunali Lesa nel Cuore si apre alla costruzione di un programma e di proposte condivise. Il giornale sarà lo strumento di una discussione aperta e senza pregiudiziali di alcun genere per raccogliere e mettere insieme chi vuole cambiare le cose nel nostro paese
Durante l’ultima assemblea di Lesa nel Cuore che si è tenuta il 31 gennaio si è vista la consueta partecipazione di un folto gruppo di simpatizzanti e aderenti. Nella serata sono state prese alcune decisioni importanti per il futuro dell’associazione e che vanno oltre ai consueti appuntamenti quali l’alborellata e la castagnata che saranno organizzate anche quest’anno. La nostra assemblea ha, infatti deliberato di creare dei tavoli di lavoro aperti a chiunque voglia farne parte su temi di interesse specifico per il territorio lesiano, quali la tutela del territorio, le linee amministrative e i servizi alla persona. Tutti gli strumenti di cui l'Associazione dispone saranno messi al servizio di questo progetto. Il giornale Lesa nel Cuore sarà utilissimo per la comunicazione e lo scambio di idee, divenendo così una sorta di “forum cartaceo”, mentre il sito dell’associazione, la mailinglist e la pagina Facebook saranno l'efficace supporto quando si tratta di comunicare in modo più rapido e dinamico. Nelle intenzioni dell’associazione c’è la volontà di coinvolgere tutti i soggetti, singoli cittadini o associazioni, che abbiano a cuore il futuro del nostro paese e vogliano proporre temi di discussione o partecipare a discussioni aperte. Il futuro è partecipazione e siamo convinti che solo con l’aiuto di tutti potremo costruire un progetto condiviso per gli anni che verranno.

martedì 2 aprile 2013

I cittadini incontrano Paolo Cumbo, presidente dell’Unione dei Comuni di Lesa, Belgirate e Meina.

Riceviamo e pubblichiamo:

Sabato mattina scorso 23 marzo una delegazione di cittadini lesiani e belgiratesi ha incontrato il Presidente dell’Unione dei Comuni di Lesa, Belgirate e Meina, Paolo Cumbo. E’ stato un incontro all’insegna della concretezza e della propositività, alla ricerca di soluzioni costruttive per risolvere il problema del posizionamento di stazioni base/antenne per telefonia sul territorio.
Le Compagnie Telefoniche vogliono fare il loro business  dall’altra parte moltissimi importanti studi internazionali dicono che esposizioni a campi elettromagnetici di intensità anche inferiore ai limiti consentiti oggi dalla legge (6volt/metro) possono essere pericolosi e i cittadini sono preoccupati per la salute loro e dei loro figli; da non dimenticare poi quanto avviene a Massino Visconti: insieme ai disturbi neuro-comportamentali lamentati dalla popolazione locale, lo scempio del paesaggio.
La soluzione c’è, ed è stata proposta con forza e determinazione dai cittadini nella riunione di sabato: individuare sul territorio, avvalendosi di professionisti  del settore, aree ben definite dove posizionare le antenne con caratteristiche precise in grado di soddisfare le esigenze di tutti (come fatto da Invorio e recentemente dal Comune di Stresa). Si chiama Piano di Localizzazione delle Antenne.
In questo modo tutti trarrebbero beneficio: compagnie telefoniche, cittadini, amministrazioni, paesaggio.
Tale strumento sarebbe in grado di tutelare non solo i cittadini, le amministrazioni locali  in caso di procedimenti legali in vista dei prevedibili sviluppi della rete di telefonia mobile e dell’avvento della tecnologia 4G.
I Comuni potrebbero inoltre assicurarsi nuove e cospicue grazie alla riscossione del canone di affitto dalle Compagnie che installano i loro impianti nelle aree di cui sopra (e i guadagni andrebbero a vantaggio di tutta la collettività anzichè di singoli cittadini come nel caso di Hotel Aries e Hotel Milano).
La delegazione di cittadini ha ribadito, in ogni modo e a ogni livello, la massima disponibilità per far sì che questa strada venga percorsa, mettendosi a disposizione personalmente e ognuno con le sue competenze. 
Maurizio Borroni
Maura Mammola
Franco Santoro
Mauro Villa

domenica 10 marzo 2013

Il Sindaco si diverte con i manifesti gialli

Nuovi manifesti gialli sui muri del nostro Comune. Il Sindaco si diverte a giocare. Si vede che non ha nulla di meglio da fare. Noi non ci facciamo più caso...

giovedì 28 febbraio 2013

Giovedì 7 marzo c'è il Consiglio Comunale. Come sempre in un'ora che tenga lontana la gente

Giovedì 7 marzo c'è il Consiglio Comunale. Non è nella Sala Consigliare ma presso la Sala Pertini. È stato convocato alle 18.15 a dispetto di tutte le raccomandazioni normative che chiedono di svolgere le sedute in orari tali da garantire la massima partecipazione. È chiaro che della possibilità che i cittadini presenzino alle sedute Grignoli e la sua Giunta se ne fanno un baffo...
All'ordine del giorno ci sono:

1 LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE
2 APPROVAZIONE REGOLAMENTO DEI CONTROLLI INTERNI
3 STATO PATRIMONIALE DEL COMUNE DI LESA - AGGIORNAMENTO

venerdì 15 febbraio 2013

Strage di piante al Rivone. Perchè?

In questi giorni sono state tagliate numerose piante al Rivone, la spiaggia pubblica alla Foce della Valle dell'Erno. Tra le vittime delle motoseghe sembra ci siano anche alcuni esemplari di salici di lago. La presenza degli alberi è fondamentale da sempre in quella che è una delle più grandi spiagge pubbliche del Lago Maggiore. Ci piacerebbe sapere chi li ha tagliati, perché e con quali autorizzazioni. Le foto che riproduciamo qui sotto sono state scattate questa mattina, venerdì 15 febbraio 2013




lunedì 4 febbraio 2013

Il Porto di Solcio non è ancora arrivato... in porto


Il cosiddetto Porto di Solcio oltre a essere una spesa che in questi tempi sarebbe stato meglio evitare non è ancora arrivato... in porto. I  lavori dovevano essere ultimati  il 14  gennaio 2013 ma, come si vede qui sotto, sono ancora in... alto lago

giovedì 17 gennaio 2013

Giovedì 31 gennaio l'Assemblea annuale di Lesa nel Cuore


Assemblea annuale di Lesa nel Cuore

Giovedì 31 gennaio 2013 alle ore 21
nel locale adiacente alla biblioteca in Via Roma 14 si terrà l’Assemblea annuale dell’Associazione Lesa nel Cuore per verificare il lavoro fatto ed elaborare nuovi progetti.
Lesa nel Cuore esiste da quattro anni. È un piccolo miracolo. Raramente una lista civica nel nostro paese è durata oltre il periodo elettorale. Nata senza l’ombrello di un partito né uno straccio di struttura organizzata di tipo politico su cui contare è andata avanti, si è rafforzato e oggi è divenuta una sempre meno piccola comunità solidale, legata dalle cose da fare e abituata a confrontarsi con tutti e con tutto senza pregiudizi. Non è un partito, ma opera con coesione e organizzazione sul territorio e nel consiglio comunale e chi si rivolge a lei è sicuro di essere ascoltato e di ottenere risposte, nei limiti del possibile.
L’incontro è aperto a tutti.
Vi aspettiamo per continuare un discorso e un cammino che non si sono mai interrotti nel corso di questi anni!