lunedì 17 marzo 2014

Lesa nel Cuore in un progetto più largo, persone nuove e un nuovo nome

È un'avventura nuova quella che sta partendo e se vuole raccogliere tutte le potenzialità che arrivano dalla presenza di nuove energie non può restare ancorata alla pur importante esperienza d'opposizione maturata in questi cinque anni.

Le intense riunioni promosse da Lesa nel Cuore per la definizione del programma e della lista stanno dando interessanti e stimolanti novità. La più rilevante è nella qualità della partecipazione. Al gruppo "storico" che si è formato in questi cinque anni di vita dell'Associazione si sono aggiunte nuove persone, nuove competenze e nuovi stimoli che arricchiscono di idee il programma e di nuove individualità la lista. È un'avventura nuova quella che sta partendo e se vuole raccogliere tutte le potenzialità che arrivano dalla presenza di nuove energie non può restare ancorata alla pur importante esperienza d'opposizione maturata in questi cinque anni. La lista che si sta formando ha l'obiettivo di amministrare il comune sulla base di un programma innovativo e capace di dare un futuro migliore alla vita dei cittadini, alla qualità dei servizi, all'ambiente e all'economia del nostro territorio. Quelli che stiamo attraversando sono tempi di crisi e nessuno può illudersi di poter conquistare la fiducia dei cittadini con promesse mirabolanti. La lista non farà credere di avere formule magiche ma raggrupperà persone disposte a spendere parte del proprio tempo per amministrare la cosa pubblica con senso di responsabilità.
Per questa ragione Lesa nel Cuore, fin dall'inizio del percorso di costruzione del programma e della lista ha sollecitato e favorito la collaborazione di tutti coloro i quali si hanno deciso di dare un contributo personale al progetto.
Nei limiti del possibile il programma di impegni e di lavoro che è alla base della formazione della nuova lista vuole mantenersi fuori dalla logica “elettoralistica” che in genere caratterizza questo tipo di documenti. C'è invece la consapevolezza che chi è chiamato ad amministrare debba “sempre” pensare i suoi atti in una prospettiva più lunga del tempo nel quale ricopre un ruolo di pubblico amministratore. Se si vogliono evitare gli errori del passato occorre sapere che gli amministratori di questo tempo portano sulle spalle la responsabilità del futuro. Perchè ogni scelta implica conseguenze future di cui ci dobbiamo far carico oggi.
Questi sono i temi sui quali Lesa nel Cuore sta ragionando in questi giorni con tutte le persone che si sono rese disponibili a dare il proprio contributo di proposte in un importante confronto costruttivo. È una situazione nuova, interessante e foriera di grandi sviluppi. Anche la lista che sta prendendo forma sarà probabilmente in gran parte nuova. Nei fatti sta accadendo ciò che ci siamo sempre augurati, cioè che Lesa nel Cuore divenisse il motore di qualcosa di più ampio e allargato. Per questa ragione nell'ultima assemblea abbiamo formalizzato la disponibilità a essere parte di un processo senza volerci a tutti i costi "mettere il cappello". È probabile, anzi quasi certo, che una nuova lista avrà un nuovo nome. Noi ne saremo parte attiva con le nostre risorse, la nostra energia, il nostro entusiasmo.

Lesa nel Cuore