mercoledì 25 giugno 2014

L'articolo di Matteo Nerini Molteni sul n° 46 di Lesa nel Cuore

Un bilancio a un mese dalle elezioni amministrative

Non abbiamo vinto ma abbiamo la rappresentanza di due consiglieri nel consiglio comunale. Saremo promotori delle proposte contenute nel nostro programma, nel quale i nostri elettori hanno creduto e per il quale ci hanno sostenuto e votato

Le elezioni sono ormai passate e i risultati sono noti a tutti, non abbiamo vinto ma abbiamo la rappresentanza di due consiglieri nel consiglio comunale.
In questa occasione voglio ringraziare tutti i cittadini che ci hanno votato, ci hanno seguito durante la campagna elettorale e che ci hanno stimolato nel trovare delle risposte, contenute nel programma elettorale, alle loro esigenze e ricordare che il nostro gruppo, Siamo LESA, rappresenta un terzo degli elettori di Lesa. Per questo saremo promotori all’interno del Consiglio Comunale delle proposte contenute nel nostro programma, nel quale i nostri elettori hanno creduto e per il quale ci hanno sostenuto e votato.
Voglio ringraziare tutti i candidati della lista Siamo Lesa perché ognuno di noi ha fatto bene il proprio lavoro e insieme abbiamo costruito una squadra che ha saputo fare delle proposte innovative per la comunità di Lesa. Questa squadra, nei prossimi anni, ci supporterà nel compito che ci è stato assegnato: essere una sentinella dell’operato della prossima amministrazione e portatori delle proposte innovative contenute nel programma che abbiamo sviluppato in questi mesi.
Voglio ringraziare anche le persone che non erano presenti nella nostra lista ma che ci hanno aiutato nel duro lavoro di campagna elettorale e di preparazione a queste elezioni, anche loro sono parte della squadra che abbiamo costruito.
Voglio ricordare che il Sindaco Grignoli, che è stato votato dal 48 % dei cittadini lesiani, rappresenta il 100 % dei cittadini e deve quindi essere il Sindaco di tutti, sulle sue spalle e su quelle della sua giunta porta una responsabilità ancora più grande e cioè essere garante del bene comune e responsabile anche nei confronti delle persone che non l’hanno votato.
Il nostro Sindaco dovrà tenere conto delle proposte delle opposizioni che rappresentano il 52% degli elettori, più di quanti l’abbiano scelto, se non metterà in atto le proposte strutturate che faremo in modo puntuale dovrà giustificare perché deciderà di non attuarle.
Infatti, il nostro gruppo intende essere propositivo portando le idee contenute nel nostro programma elettorale, avendole prima valutate nella loro fattibilità anche economica, ne studieremo di nuovi facendo riferimento alle amministrazioni che si sono distinte per l’innovazione che hanno saputo portare nel loro operato.
Saremo concordi con le proposte che riterremo giuste per il bene comune, perché il nostro dovere primario è quello di salvaguardare il bene comune ed operare per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati nella campagna elettorale e cioè di ristabilire il senso di comunità che in questi anni non è stato coltivato.
Saremo fermi nell’opporci a ciò che riterremo lesivo per il bene comune ed in contrasto con la nostra linea di pensiero.
Potremo contare sulla macchina rodata del giornale Lesa nel Cuore che dedicherà, ad ogni uscita, uno spazio al gruppo consiliare Siamo LESA, questa sarà una opportunità importante che ci consentirà di raggiungere tutte le famiglie del nostro comune e di poterle aggiornare su quanto stiamo facendo e permetterà loro di comunicare con noi attraverso i nostri canali di comunicazione, mail, posta ordinaria, facebook.
I temi che svilupperemo e che saranno volti all’ottenimento del bene comune saranno: tutela del territorio favorendo il recupero dei centri storici e del patrimonio edilizio esistente come generatore di economia per le aziende locali, gestione del territorio, dei rifiuti, dell’energia e dei trasporti, ci batteremo per attuare le proposte volte a rispondere ai bisogni dei cittadini.
Alla base del nostro programma c’era e c’è partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e questo risultato lo si ottiene immaginando un percorso di avvicinamento e di affezione alla gestione della cosa pubblica. Quello che faremo è mettere a disposizione il giornale e istituire dei giorni di ricevimento presso un locale che ci metterà a disposizione il Comune di Lesa per consentire a tutti di esprimere le proprie idee ed esigenze.
Ci impegneremo a fare in modo che vengano reintrodotti i Comitati Consultivi Territoriali (CCT) che rappresentano una sorta di consiglio di zona che consente una comunicazione più semplice tra il Comune e le Frazioni.
Porremo attenzione allo studio delle criticità nei confronti del superamento delle barriere architettoniche partendo dal presupposto che i cittadini son tutti uguali e devono fruire del territorio senza limitazioni.
Siamo convinti e lavoreremo per spingere l’attuale Amministrazione ad investire nella scuola e sulla qualità dei servizi proposti perché i giovani rappresentano il nostro futuro e pertanto dobbiamo metterli nelle condizioni di sviluppare serenamente il loro percorso educativo, così come lo sport che pensiamo debba essere incentivato con il ripensamento delle strutture presenti così come l’associazionismo fortemente radicato nel nostro paese.
Le numerose attività economiche presenti dovranno essere messe in rete per consentirne uno sviluppo più ampio e coordinato.
Una progettualità dovrà essere avviata anche sugli immobili comunali che devono essere considerati una opportunità per nuovi progetti di servizi e non un peso per l’amministrazione.
Concludendo vorrei dire che la squadra che abbiamo costruito contiene al suo interno un patrimonio di competenze che saranno messe a disposizione del gruppo consiliare per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati e sempre con lo scopo di tutelare i cittadini e monitorare le attività della nuova amministrazione.
Matteo Nerini Molteni


sabato 21 giugno 2014

È in distribuzione da oggi il numero 46 di "Lesa nel Cuore"

È in distribuzione da oggi il numero 46 di "Lesa nel Cuore"
In prima pagina c'è l'articolo "Un bilancio a un mese dalle elezioni amministrative" di Matteo Nerini Molteni
A pagina 2
· I risultati delle elezioni del 25 maggio a Lesa
A pagina 3
· L’isola magica
· Il pavone vanitoso
· Che cosa vuol dire “fare politica”?
A pagina 4
· Candidatura fa rima con avventura
· Ancora qualche domanda sul Porto
A pagina 5
· Il Torymus salverà i nostri castagni
· Nasce il Comitato per lo Sviluppo Sostenibile
· I coscritti del 1935 in memoria di Rudi
A pagina 6
· Il CruciLesa
· Antenna: le nostre preoccupazioni
· Facebook lama a doppio taglio?
A pagina 7
· Il mistero del Castellaccio